COMBONI, QUEL GIORNO

Papa: Intenzione di preghiera del mese di dicembre 2017

Mercoledì 6 dicembre 2017
«Un popolo che non accudisce i nonni e non li tratta bene è un popolo che non ha futuro». Lo afferma Francesco nel videomessaggio che propone l’intenzione per il mese di dicembre, nell’ambito dell’iniziativa promossa dalla Rete mondiale di preghiera del Papa. «Gli anziani – sottolinea il Pontefice – hanno la saggezza. A loro è stato affidato di trasmettere l’esperienza della vita, la storia di una famiglia, di una comunità, di un popolo». Da qui l’appello: «Non dimentichiamoci dei nostri anziani, perché sostenuti dalle famiglie e dalle istituzioni, collaborino con la saggezza e l’esperienza all’educazione delle nuove generazioni». [...]

Intenzione di preghiera del Papa
Senza cura degli anziani non c’è futuro

«Un popolo che non accudisce i nonni e non li tratta bene è un popolo che non ha futuro». Lo afferma Francesco nel videomessaggio che propone l’intenzione per il mese di dicembre, nell’ambito dell’iniziativa promossa dalla Rete mondiale di preghiera del Papa.

«Gli anziani — sottolinea il Pontefice — hanno la saggezza. A loro è stato affidato di trasmettere l’esperienza della vita, la storia di una famiglia, di una comunità, di un popolo». Da qui l’appello: «Non dimentichiamoci dei nostri anziani, perché sostenuti dalle famiglie e dalle istituzioni, collaborino con la saggezza e l’esperienza all’educazione delle nuove generazioni». Per accompagnare le parole di Francesco, nel video scorrono le immagini di alcuni anziani che si ritrovano insieme per suonare musica. Alla band si unisce poi un giovane che al sassofono esegue un brano insieme con loro, entrando in perfetta sintonia con lo spirito del gruppo, a rappresentare simbolicamente le nuove generazioni chiamate a raccogliere il meglio dell’esperienza dei nonni e a metterla a frutto in un rapporto di condivisione e di solidarietà fraterna.

Come i precedenti, anche questo video — disponibile con i sottotitoli in nove lingue — è stato preparato dall’agenzia La Machi, che si occupa della produzione e della distribuzione, in collaborazione con il Centro televisivo vaticano che lo ha registrato. [News.va]