COMBONI THAT DAY

Insediamento del nuovo Arcivescovo di Nampula

Mercoledì 14 giugno 2017
Mons. Inácio Saúre, missionario della Consolata e Vescovo uscente di Tete, è il nuovo Arcivescovo di Nampula, in Mozambico. Con una celebrazione eucaristica gioiosa e familiare, nella cattedrale di Nossa Senhora de Fátima di Nampula, lo scorso 11 giugno, solennità della SS. Trinità, si è insediato come nuovo Arcivescovo. Accompagnato da diversi vescovi della provincia ecclesiastica del nord, dagli Arcivescovi Claudio Dalla Zuanna, Francisco Chimoio e Tomé Makhweliha, rispettivamente di Beira, Maputo ed emerito di Nampula, come pure da Mons. Edgar Peña Parra, Nunzio Apostolico in Mozambico, il nuovo ordinario di Nampula ha rinnovato pubblicamente la sua fede in Dio Uno e Trino e ha solennemente espresso la sua fedeltà alla Chiesa cattolica promettendo di essere attento nel compimento del ministero apostolico a lui affidato.. Nella foto, da sinistra: Mons. Edgar Peña, Mons. Inácio Saúre, e Mons. Francisco Chimoio.

Subito dopo, il Nunzio ha letto la Bolla Pontificia con cui Papa Francesco comunicava la nomina ufficiale di Mons. Saúre, nella quale il Papa scriveva: “Confidiamo in te, venerato fratello, che hai già dato prova di possedere capacità umane e sacerdotali e di agire con competenza nel tuo ministero esercitato con dignità. Ti consideriamo pronto per pascere il tuo nuovo gregge, e, nella pienezza della nostra autorità, ti costituiamo Arcivescovo Metropolitano di Nampula. Ti invitiamo a compiere con diligenza la volontà di Cristo nella vita quotidiana”.

Terminata la celebrazione eucaristica, in un commosso messaggio, il nuovo Arcivescovo ha sottolineato il suo motto episcopale, “Consolate, consolate il mio Popolo” (Is 40,1), e ha aggiunto: “Come missionario della Consolata e come pastore, sono chiamato a portare ai fratelli la vera consolazione di Dio”. Infine, ha chiesto agli altri vescovi della provincia ecclesiastica del nord, di andare davanti all’altare “affinché tutti i fedeli delle nostre diocesi ci vedano ed esigano da noi che li serviamo bene”.

Mons. Saúre è originario di Balama, Cabo Delgado, ed è nato il 2 marzo 1960. È stato ordinato sacerdote l’8 dicembre 1998 e vescovo di Tete il 22 maggio 2011. L’Arcidiocesi di Nampula ha 40 parrocchie, 2.116 comunità, 38 congregazioni religiose due istituti secolari per un totale di 146 Suore, 10 Fratelli e 73 Sacerdoti, di cui 38 diocesani.
Sia benvenuto Mons. Inácio e che Dio gli conceda la grazia di essere “un pastore con l’odore delle pecore”, come vuole Papa Francesco.


Da sinistra: Mons. Edgar Peña, Mons. Inácio Saúre, Mons. Francisco Chimoio, e Mons. Tomé Makhweliha.