COMBONI, QUEL GIORNO

Mancano 378 giorni al 06 Settembre 2015, XVIII Capitolo Generale dal 6 settembre al 4 ottobre 2015, a Roma.
Esercizi spirituali presso la comunità saveriana di Tavernerio

Aiutati da un clima mite e fresco, tre missionarie del PIME (Pontificio Istituto Missioni Estere) e 27 missionari degli istituti missionari di origine italiana – tra cui Comboniani (9), Consolata (7), Saveriani (7), e PIME (4) – stanno facendo il loro ritiro spirituale dal 18 al 23 agosto 2014 presso la comunità saveriana di Tavernerio, nel nord d’Italia. Nella foto: P. Enrique Sánchez G. presiede l’Eucaristia del 20 agosto. A canto a lui, P. Claudio Lurati e P. Umberto Pescantini.

Lunedì 4 agosto 2014 La lettera di indizione e questa lettera rappresentano il primo passo pubblico ed ufficiale di un cammino che noi, come Consiglio Generale, abbiamo cominciato tempo fa col far nostre alcune indicazioni dateci dal XVII Capitolo. Vorremmo quindi, con il primo dei due documenti che accompagnano questa lettera, dare ragione esplicita del tema ispiratore che intendiamo proporre per il Capitolo, come anche delle considerazioni che accompagnano le dimensioni indicate. Abbiamo ritenuto necessario proporre queste note di fondo cui abbiamo dato il titolo di “Strumento per la riflessione e partecipazione al XVIII Capitolo” (vedi allegato). Superiore Generale, P. Enrique Sánchez González, e suo Consiglio (foto).
Lunedi 7 luglio 2014 Nella ultima riunione tenuta a Casablanca nel dicembre del 2013 il Consiglio Internazionale ha preso la decisione di organizzare la prossima edizione del Forum Sociale Mondiale nel 2015 di nuovo in Tunisia, dal 24 al 28 marzo. Questa decisione è stata presa dopo una valutazione dell’organizzazione e dei risultati del FSM 2013, dopo una analisi comune della situazione delle lotte  dei movimenti sociali della regione e del mondo, nonché del nuovo contesto geopolitico e dell’evoluzione della crisi del modello neoliberista.
Mercoledì 2 luglio 2014 Come indicato nel n.147 della Regola di Vita, con gioia e fiducia in Dio convochiamo ufficialmente il XVIII Capitolo Generale dell’Istituto. I Capitolari dovranno essere a Roma entro sabato 29 agosto 2015 per una settimana di preparazione. Il Capitolo si aprirà con la S. Messa solenne alle ore 9.00 di domenica 6 settembre 2015 e ne prevediamo la conclusione con una solenne celebrazione eucaristica domenica 4 ottobre 2015. Il tema scelto per il XVIII Capitolo Generale è: “Discepoli missionari comboniani, chiamati a vivere la gioia del Vangelo nel mondo di oggi”. Superiore Generale, P. Enrique Sánchez González, e suo Consiglio (foto).
Giovedì 3 luglio 2014 Dalle favelas sudamericane agli slum africani, 32 dei 54 sacerdoti che furono ordinati il 28 giugno del 1964 si sono riabbracciati a Verona, in Italia. Il momento culminante dell’incontro è stata la celebrazione del 22 giugno, domenica, nel Tempio Votivo di Verona, dove ben 54 dei 62 erano stati ordinati il 28 giugno 1964 dal Card. Agagianian, allora Prefetto di Propaganda Fide. Il superiore generale, P. Enrique Sánchez G. ha presieduto l’Eucaristia. Era presente anche il superiore provinciale d’Italia, P. Giovanni Munari.
[Sabato 2 agosto 2014] I coordinatori dei Laici Missionari Comboniani (LMC) delle province comboniane dell’Africa e i rispettivi responsabili missionari comboniani che li seguono hanno tenuto la loro seconda assemblea africana dal 21 al 26 luglio, nella casa comboniana di Kinshasa-Kimwenza, nella Repubblica Democratica del Congo (RDC). È stato un incontro di riflessione sul passato e di programmazione delle prossime attività dei LMC a livello di continente africano. Nella foto, i membri laici della commissione africana dei LMC: Márcia Costa, portoghese, che lavora in Mozambico, Dieudonné Likambo (Dido), congolese, e Innocent Mweteise Karabareme, ugandese.
Notiziario mensile dei Missionari Comboniani del Cuore di Gesù
Mercoledì 6 agosto 2014 Sono trascorsi sette mesi dallo scoppio del conflitto in Sud Sudan – il 15 dicembre 2013 – a seguito di una crisi politica e di una lotta di potere che hanno portato ad una guerra civile la nazione più giovane del mondo. I due protagonisti di questo triste evento sono il presidente Salva Kiir e il suo ex vice-presidente Riek Machar. (Rapporto del Consiglio Provinciale).
Lunedi 7 luglio 2014 Il segretario generale della promozione vocazionale e formazione di base, P. John Baptist Keraryo Opargiw, e il responsabile della commissione centrale della formazione permanente, P. Siro Stocchetti, hanno organizzato un corso per nuovi formatori comboniani dal 30 giugno al 7 luglio, nella Casa Generalizia a Roma. Hanno partecipato al corso sei missionari comboniani: P. Leonardo Leandro Araya, della Costa Rica, P. Léonard Ndjadi Ndjate, del Congo, P. Anthony Kibira Kimbowa, dell’Uganda, P. Anicet Labite Komi Maté, del Togo, P. Zoe Musaka, del Congo, e lo Sc. Anatole Mughendi Mwengulo, del Congo.
Giovedì 17 luglio 2014 I confratelli che lavorano nel settore della pastorale giovanile e vocazionale e formazione di base in Europa si sono incontrati a Granada (Spagna) dal 7 al 17 luglio 2014 per un’assemblea continentale sul tema: “Nuovi cammini per presentare la vocazione missionaria comboniana ai giovani in Europa oggi”.
[Venerdì 15 agosto 2014] “La solitudine del popolo palestinese è la vergogna del mondo. Una immensa sofferenza che dura da 70 anni, sfociata adesso in un urlo di disperazione per questa assurda e impari guerra tra Israele e Palestina. E come risposta c’è solo silenzio, indifferenza, sia da parte dell’Unione Europea, sempre più assente, sia da parte dell’Italia, sempre più legata ad Israele, sia da parte della chiesa italiana, sempre più silente. È un grido di dolore che mi tocca profondamente come credente nel Dio della vita, come missionario inviato a costruire un mondo ‘altro’ da quello che abbiamo”, dice il comboniano P. Alex Zanotelli (foto) nel suo appello “Non lasciamo soli i Palestinesi”.
Lunedì 4 agosto 2014 La lettera di indizione e questa lettera rappresentano il primo passo pubblico ed ufficiale di un cammino che noi, come Consiglio Generale, abbiamo cominciato tempo fa col far nostre alcune indicazioni dateci dal XVII Capitolo. Vorremmo quindi, con il primo dei due documenti che accompagnano questa lettera, dare ragione esplicita del tema ispiratore che intendiamo proporre per il Capitolo, come anche delle considerazioni che accompagnano le dimensioni indicate. Abbiamo ritenuto necessario proporre queste note di fondo cui abbiamo dato il titolo di “Strumento per la riflessione e partecipazione al XVIII Capitolo” (vedi allegato). Superiore Generale, P. Enrique Sánchez González, e suo Consiglio (foto).
Lunedì 4 agosto 2014
La lettera di indizione e questa lettera rappresentano il primo passo pubblico ed ufficiale di un cammino che noi, come Consiglio Generale, abbiamo cominciato tempo fa col far nostre alcune indicazioni dateci dal XVII Capitolo. Vorremmo quindi, con il primo dei due documenti che accompagnano questa lettera, dare ragione esplicita del tema ispiratore che intendiamo proporre per il Capitolo, come anche delle considerazioni che accompagnano le dimensioni indicate. Abbiamo ritenuto necessario proporre queste note di fondo cui abbiamo dato il titolo di “Strumento per la riflessione e partecipazione al XVIII Capitolo” (vedi allegato). Superiore Generale, P. Enrique Sánchez González, e suo Consiglio (foto).
[Quinta-feira, 14 de agosto 2014] O problema ambiental está a assumir cada vez mais importância não só na agenda dos ambientalistas e de alguns governos mas também na reflexão e nas actividades das grandes religiões do mundo, entre as quais a Igreja católica. O P. Raimundo Nonato Rocha dos Santos, missionário brasileiro, é o responsável pelo sector de Justiça, paz e integridade da criação (JPIC) na província comboniana do Sudão do Sul. Acaba de escrever uma reflexão pessoal sobre a importância e a urgência de cuidar do meio ambiente e da própria vida, para se evitar uma catástrofe planetária.