Roma, martedì 27 settembre 2011
Riparte il 7 ottobre la decima edizione di Ciak Africa, la rassegna di cinema d'autore africano ospitata dalle suore guanelliane a piazza San Pancrazio 9, Roma.

Tra le proiezioni in programma, venerdì 7 il film “Carte di identità” di Mweze Ngangura (Congo), la storia di una figlia che lascia il paese di cui il padre è capo. Questi, sentendosi depositario di un certo potere, la rincorre fino in Europa, ma si rende conto dell’evoluzione dei costumi e decide, al ritorno in Congo, di convocare un consiglio dei saggi.

Dal Marocco il 14 ottobre una divertente commedia ambientata in una famiglia marocchina poligamica “Alla ricerca del marito di mia moglie” di Mohamed A. Tazi. Storia di mogli e mariti, matrimoni e ripudi. Il 28 ottobre sarà la volta di “Laada”, del regista Drissa Tourè (Burkina Faso). È E' la legge del buon costume, l’espressione della tradizione che codifica i rapporti nella vita quotidiana, nell’economia e nella politica. Nel dibattito, che segue ogni proiezione, ci si interrogherà sulla validità di alcuni principi nel “nuovo” mondo africano.

“Tre proiezioni ricche di messaggi e provocazioni” sottolinea P. Venanzio Milani, missionario comboniano coordinatore della rassegna. Le proiezioni avranno inizio alle ore 20.30 con ingresso da Piazza S. Pancrazio, n. 9 (possibilità di parcheggio interno).
Laura Galimberti