Mercoledì 6 febbraio 2019
Il 2019, per l’Istituto dei Missionari Comboniani, è l’anno dedicato alla riflessione sull’interculturalità. Per questo motivo le conferenze della Quaresima, un appuntamento ormai regolare iniziato nel 2015, avranno come tema specifico la convivenza e l’integrazione tra persone di religioni e culture differenti: il titolo sarà “Popoli in movimento” e lo scopo quello di riflettere sulla sfida del convivere ma anche offrire delle esperienze di successo nell’ambito scolastico e parrocchiale.

La prima conferenza, il 14 marzo, avrà come titolo L’emigrazione e le sfide del convivere e sarà presentata dal presidente del Centro Astalli di Roma, p. Camillo Ripamonti sj. La sfida del convivere tra persone di differenti culture e religioni nell’abito scolastico è il tema del secondo incontro, il giorno 28 marzo; il relatore sarà il prof. Pierluigi Bartolomeo, direttore della scuola professionale Elis di Roma. Don Claudio Santoro vice-parroco della chiesa di S. Barnaba a Roma parlerà sulla sfida del convivere nell’ambito parrocchiale il 14 aprile.

Ci è sembrato importante, in questa Italia percorsa da pulsioni razziste e di rifiuto ‘dell’altro diverso da noi’, presentare esperienze positive di vera convivenza e integrazione. Di fronte a popoli in movimento la sfida del futuro, infatti, sarà quella di accogliere, proteggere, promuovere e integrare il migrante – come sottolinea Papa Francesco – senza dimenticare le paure e i timori di chi accoglie. Mediare queste due realtà è il compito della politica e di tante organizzazioni della società civile.