Lunedì 6 maggio 2019
Nemonte Nenquimo è una donna determinata, come tante altre. Nata nella Foresta Amazzonica, lungo le rive del fiume Curaray, è di etnia waorani. Da piccola lascia la sua comunità per studiare nella scuola della missione, ma torna presto al villaggio per non sentirsi sradicata dal suo popolo. Grazie a questo contatto con il “mondo esterno alla foresta”, Nemonte ha mobilitato quasi 5.000 Waorani a difesa della propria terra: «Prima combattevamo con le frecce. Adesso lo facciamo con la penna. Anzi, il pc». [Foto: Il patto sociale]

Nemonte Nenquimo ha una figlia di 4 anni, che già conosce tanti canti waorani; le tradizioni ancestrali si conciliano bene con ciò che serve oggi a difendere una vita dignitosa.

Dal 2018 questa giovane madre si è trovata faccia a faccia con il governo ecuadoregno in una causa legale di portata storica: lo scorso 26 aprile il verdetto ha impedito all’Ecuador di destinare quasi 200.000 ettari di foresta allo sfruttamento petrolifero.

Il governo ha fatto appello contro la sentenza del giudice che, nel rispetto della Costituzione del Paese, impone di avviare una nuova consultazione fra i popoli indigeni.

Le cause nei tribunali sono lunghe e costose, ma la mobilitazione a fianco di Nemonte e del popolo waorani non si è fatta attendere.

Altre donne hanno guidato i rispettivi popoli nella difesa della propria terra: dalla pioniera Wangari Maathai, che dalla fine degli anni Settanta ha contrastato la distruzione delle foreste del Kenya, alle “Mamme no pfas”, che da anni denunciano l’avvelenamento del territorio vicentino, particolarmente insidioso per bambini e bambine.

Il 7 maggio Giovanna Dal Lago, insignita del Premio Wangari Maathai 2018, sarà al “Martedì del Mondo” di Verona per raccontare le sfide e i successi della mobilitazione delle “Mamme no pfas”: ore 20.30 in Vicolo Pozzo 1.

Abbiamo appena iniziato il mese che ha dato la luce all’enciclica Laudato si’ di papa Francesco: porta la data del 24 maggio 2015.

Proprio quel giorno si svolgerà anche la seconda Marcia globale per il clima.

In questo mese dedicato alla Terra, buona mobilitazione a tutte e a tutti!