Venerdì 8 gennaio 2021
Dal 1°gennaio, con l’entrata in vigore dell’African Continental Free Trade Area (Afcfta), il continente africano è diventato l’area di libero scambio più grande del Pianeta: 1,2 miliardi di persone e un Pil complessivo di 2.500 miliardi di dollari. Lanciato lo scorso 7 luglio a Niamey, in Niger, l’Afcfta dovrebbe costituire una vera e propria svolta per lo sviluppo dell’Africa.

Dopo l’adesione di 53 su 54 Paesi, che hanno depositato i documenti di ratifica presso l’African Union Commission (Auc), è partito l’iter perla costituzione dell’organismo che sovrintenderà l’intesa. L’Eritrea è l’unico Paese africano a non aver aderito. L’accordo ha il potenziale di far uscire almeno 30 milioni di persone dalla povertà estrema entro il 2035 e di fornire un valido aiuto contro gli effetti del covid-19. Lo rivela un rapporto della Banca mondiale pubblicato a luglio.