Martedì 1° giugno 2021
Giovedì 3 giugno al via il terzo appuntamento di “Sisters Empowering Women”. Focus sul tema dell’educazione con la testimonianza delle Sorelle educatrici sull’applicazione del Patto Educativo Globale.

Come l’educazione può essere uno strumento e uno spazio di empowering delle abilità delle giovani e in particolare delle bambine? E in che modo adoperarsi per realizzare la piena “fioritura umana”, anche in tempo di crisi? Queste le domande che saranno al centro del terzo appuntamento di “Sisters Empowering Women”, ciclo di incontri on line organizzato dall’Unione internazionale delle superiore generali (UISG), in programma giovedì 3 giugno, dalle 14 alle 16 (CET).

“Educare per la fioritura umana” è il titolo dell’evento che sarà in diretta su Zoom (http://bit.ly/3epaQNT) e sul canale YouTube della UISG. Dopo il saluto di Sr. Grazia Loparco, storica e docente presso la Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione Auxilium, interverranno on line: Sr. Arcelia Hernández Elizondo, FMVP, Ufficiale della Congregazione per l’Educazione Cattolica e Sr. Miriam Altenhofen, SSpS, psicologa. A moderare l’evento, che offrirà la preziosa testimonianza delle Sorelle educatrici sull’applicazione del Patto Educativo Globale, sarà Chiara Porro, Ambasciatore dell’Australia presso la Santa Sede.

Le esperte affronteranno la tematica focalizzando l’attenzione sull’importanza del “Global Compact on Education” promosso da papa Francesco, un patto per generare un cambiamento su scala planetaria, affinché l’educazione sia creatrice di fraternità, pace e giustizia. Un’esigenza ancora più urgente in questo tempo segnato dalla pandemia.

Nella sfida delle religiose per “scuole più inclusive”, in prima linea l’attenzione sul contributo che le scuole cattoliche offrono allo sviluppo globale e alla promozione di una cultura di pace e fraternità: secondo il Global Catholic Education Report 2021, 62 milioni di bambini in tutto il mondo sono iscritti nelle scuole cattoliche, dalle materne alle scuole secondarie, e più di 6 milioni di studenti sono iscritti all’istruzione superiore cattolica. Eppure “la pandemia sta minacciando la sostenibilità di alcune scuole e università, soprattutto quando non beneficiano del sostegno statale”, si legge nel rapporto.

«Per questo incontro – afferma Sr. Patricia Murray, segretaria esecutiva della UISG – abbiamo chiesto alle esperte di analizzare le principali tendenze che riguardano le scuole e le università, per poi proporre gli itinerari e le prospettive che possono contrastare la povertà di apprendimento, garantire un pluralismo educativo e il diritto all’istruzione, soprattutto in quei Paesi dove tante bambine diventano “spose”, sono costrette a prostituirsi o a lavorare forzatamente. La scuola è il crocevia per intercettare queste giovani, comunicare loro una “parola” di verità e offrirgli le possibilità per far fiorire il loro futuro».
Roma, 1° giugno 2021

Le prossime date dell’evento Sisters Empowering Women sono 25 giugno, 8 e 15 luglio. Hashtag ufficiale: #SistersEmpoweringWomen.

Ufficio stampa: Anna Moccia 338.4460056 - Patrizia Morgante 349.9358744