Via Lucis 2022, tutta missionaria: cammino itinerante per giovani

Immagine

Sabato 20 agosto 2022
Da Roma a Torino, passando per Assisi. Sono 14 le città italiane che verranno raggiunte 
dal 20 agosto al 3 settembre nei 3mila chilometri di itinerario, ideato da Tucum, in collaborazione con Terra e Missione e il Festival della Missione, per incontrare i poveri e portare la luce di Cristo tra i più giovani. Ad accogliere il gruppo a Padova saranno i Missionari Comboniani.

Sarà una Via Lucis tutta missionaria quella proposta ai giovani per il 2022 dall’associazione Tucum OdV. 14 giorni, 14 città, 14 istituti missionari o parrocchie, dove una trentina di ragazzi, che si metteranno in viaggio dal 20 agosto al 3 settembre, potranno prendere parte a laboratori, momenti di servizio e testimonianze, mettendo sul tavolo tutta l’esperienza, i valori e il carisma delle diverse realtà coinvolte.

Roma sarà la prima città toccata dalla “Via Lucis itinerante”, realizzata in collaborazione con l’associazione Terra e Missione Aps e con il Festival della Missione, dove i partecipanti saranno ospiti delle Suore della Carità e dei missionari della Consolata. La seconda tappa si terrà a Napoli dai padri Gesuiti, per poi passare a Taranto, la tappa più meridionale della Via Lucis, che sarà ospitata dalla Famiglia Salesiana, e poi a Bari, nella Parrocchia San Pasquale.

Il cammino proseguirà verso Foggia, che vedrà la collaborazione dei Frati Minori, e poi a Pescara, con la testimonianza della Parrocchia San Paolo, fino alla tappa intermedia che si terrà il 27 agosto ad Assisi, dove i giovani vivranno un momento di preghiera e contemplazione insieme alle monache Benedettine. Da qui l’arrivo a Ravenna il 28 agosto, dai Giuseppini del Murialdo, per poi toccare le città di Padova, Parma e Piacenza, dove ad accogliere il gruppo saranno rispettivamente i missionari Comboniani, la Famiglia Saveriana e le Suore Missionarie Scalabriniane. 

A Milano tappa speciale nel Centro dei missionari del Pime, mentre a Genova si ascolteranno le testimonianze dei missionari della SMA - la Società delle Missioni Africane. Torino sarà la meta finale della Via Lucis e, dopo 3.000 km di cammino e una media di 200 km a giornata, i ragazzi condivideranno le emozioni dell’intenso percorso e vivranno un momento di festa e di fraternità insieme al Movimento dei Focolari.

Ogni tappa sarà suddivisa in tre momenti: uno spazio di testimonianza, un laboratorio di prossimità nelle diverse stazioni ferroviarie, e un momento di adorazione eucaristica, che sarà accompagnato dalla presentazione di un “santo della porta accanto”. «Sono giovani del nostro tempo che hanno creduto nel Vangelo - racconta l’ideatore del progetto Giandonato Salvia -, ricordandoci che la fede Cristiana può essere vissuta integralmente a qualunque età. La stessa fede che vogliamo trasmettere con gioia ai nostri coetanei e ai più poveri che incontreremo nelle diverse città, con i quali ci faremo loro presenti nella semplicità di una parola di conforto, una carezza e qualche sorriso nel nome di Gesù».

Per avere maggiori informazioni, clicca qui.