Nel mondo solo un terzo dei bambini di 10 anni sa leggere e comprendere un racconto

Immagine

Martedì 20 settembre 2022
Nel mondo, solo un terzo dei bambini di 10 anni sa leggere e comprendere una semplice storia scritta. Lo ha indicato il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) il 16 settembre, in occasione del Transforming Education Summit (il vertice per il Cambiamento dell’Istruzione). I dati sono molto allarmanti. [
L’Osservatore Romano]

«Scuole con risorse insufficienti, insegnanti sottopagati e sotto-qualificati, aule sovraffollate e programmi di studio non aggiornati stanno minando l’abilità dei nostri bambini di sviluppare il proprio potenziale», ha dichiarato Catherine Russell, direttore generale Unicef. «La traiettoria del nostro sistema scolastico è, per definizione, la traiettoria del nostro futuro. Dobbiamo invertire le tendenze attuali o affrontare le conseguenze della mancata istruzione di un’intera generazione. Bassi livelli di apprendimento oggi significano minori opportunità domani», ha aggiunto.

Secondo l’Unicef, la chiusura prolungata delle scuole e la mancanza di accesso all’istruzione di qualità durante la pandemia da covid-19 ha esposto e aggravato la preesistente crisi dell’apprendimento che ha lasciato milioni di studenti nel mondo senza le competenze di base di calcolo e alfabetizzazione.

Per portare l’attenzione alla crisi dell’istruzione e alla necessità di trasformare l’apprendimento a livello globale, l'Unicef ha presentato ieri la «Learning Crisis Classroom», un’aula “modello” per rappresentare il fenomeno dei bambini che non riescono ad apprendere le competenze fondamentali. «Chiediamo un nuovo sforzo e investimenti per re-iscrivere e far rimanere tutti i bambini a scuola», ha sottolineato l’Unicef.
[L’Osservatore Romano]