Mercoledì 11 gennaio 2023
Nel Video del Papa di gennaio, offerto dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa, Francesco propone agli educatori “di aggiungere una nuova materia all'insegnamento: la fraternità”. Li invita ad essere “creatori di comunità” e prega perché siano “testimoni credibili, insegnando la fraternità anziché la competizione”. [Video del Papa]

Perché un educatore fa molto più che insegnare matematica, geografia o storia: “è un testimone che non dona le sue conoscenze intellettuali, ma le sue convinzioni, il suo impegno vissuto”.

Vorrei proporre agli educatori di aggiungere una nuova materia all'insegnamento: la fraternità. L'educazione è un atto d'amore che illumina il cammino, perché possiamo recuperare il senso della fraternità, per non ignorare i più vulnerabili. L'educatore è un testimone che non dona le sue conoscenze intellettuali, ma le sue convinzioni, il suo impegno vissuto. Una persona che sa gestire bene i tre linguaggi: quello della testa, quello del cuore e quello delle mani, armonizzati. E che sa farlo con la gioia di comunicare. E saranno ascoltati molto più attentamente e saranno creatori di comunità. Perché? Perché stanno seminando questa testimonianza. Preghiamo perché gli educatori siano testimoni credibili, insegnando la fraternità anziché la competizione e aiutando in particolare i giovani più vulnerabili.