Lunedì 13 maggio 2019
Il dialogo profetico non è assolutamente un nuovo modo di pensare e praticare la missione. È piuttosto un nuovo modo per definire esplicitamente lo stile con cui Dio compie la missione e lo stile con cui la stessa missione fu praticata fin dagli inizi del cristianesimo. La profezia deve essere praticata in dialogo. Uno dei grandi contributi della Evangelii gaudium è la convinzione che entrambi sono possibili e, anzi, necessari nel compito dell'evangelizzazione. (Nella foto: Stephen Bevans, SVD)

L'esempio di apertura di papa Francesco gli permette di parlare in maniera forte e credibile: le sue parole non portano all’ isolamento, ma al rispetto costante, all'apertura e all'ascolto. L'Evangelii gaudium è quindi uno splendido esempio di come vivere la missione con l'atteggiamento e la pratica del dialogo profetico.
[Evangelii gaudium e il dialogo profetico]
Fonte: Stephen B. Bevans, SVD – AD GENTES 18 (2014) 2,  pp. 189-198]