Sabato Santo 11 aprile 2020
In questi giorni drammatici segnati dall’emergenza del COVID-19, una pandemia che sta colpendo pian piano ovunque nel mondo, abbiamo bisogno più che mai di sostegno umano, psicologico e spirituale. Oggi più che mai sentiamo il bisogno di una immagine e di una Parola trasformante: “Come la pioggia e la neve scendono dal cielo, e non vi ritornano senza averla irrigata, fecondata e fatta germogliare, per dare seme al seminatore e pane a chi mangia, così sarà della parola uscita dalla mia bocca” (Isaia 55,10-11). “Questo è il mio corpo, che è per voi; fate questo in memoria di me” (1Cor 11,24). (Vedi anche comboni.org)