Lunedì 2 agosto 2021
Laudato si’, mi Signore... il momento è arrivato. Non saremo più Movimento cattolico mondiale per il clima. Il Movimento si chiama adesso Movimento Laudato Si’. Un cambiamento che ha il sostegno di Papa Francesco: “Dio ci darà un nome nuovo, che contiene il senso di tutta la nostra vita”. Sin dai tempi antichi, sappiamo che i nomi denotano la missione. Allo stesso modo, molte storie bibliche ci parlano di cambiamenti di nome con un profondo significato.

Così spiega il nuovo nome il Cardinale Michael Czerny, Sottosegretario della Sezione per i Migranti del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale del Vaticano: “il nome ora non è un’etichetta di un’organizzazione; è una preghiera... Quando d’ora in poi chiameremo il movimento, ogni volta che lo chiamiamo, recitiamo una preghiera. Laudato Si’, lode al Creatore”.

“Che bel nome, Movimento Laudato Si', che rivela la tua identità, quello che sei e... quello che dovresti essere – aggiunge il Rev. Joshtrom Isaac Kureethadam, Coordinatore Settore Ecologia e Creato del Vaticano –. E pregheremo affinché siate ispirati dalla visione della Laudato Si’ per prendervi cura della nostra casa comune, per ascoltare il grido della Terra e dei poveri, infuocati dal senso della giustizia, ma anche dalla teologia e spiritualità di questo Vangelo della creazione”.

Nell’ambito di un processo sinodale biennale, sono stati migliorati anche la missione, i valori e le strutture. Il Movimento Laudato Si’ celebra...

Perché il GCCM cambia il suo nome?

[Movimento Laudato si’]