Martedì 16 ottobre 2018
“Cresce nel nostro Paese [Italia] l’atteggiamento di paura, sospetto se non aperta ostilità verso gli immigrati. Lo testimonia la forza di partiti e movimenti che teorizzano la «cacciata dello straniero». La sensazione è che stiamo assistendo al ritorno ‐ storicamente ben noto ‐ del capro espiatorio”. Testo di Sergio Cecchi. Vedi allegato.

Sergio Cecchi è sociologo, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze umane dell’Università di Verona: sergio.cecchi@univr.it.