L’emergenza dei bambini in fuga dal Sud Sudan. Appello delle Nazioni Unite (Unhcr)

Immagine

Lunedì 3 dicembre 2018
In Etiopia, nella regione di Gambella, è in corso una vera e propria emergenza dei bambini. Si tratta infatti del paese dove si registra il maggior numero, a livello globale, di minori non accompagnati, in totale 43.300. La maggior parte proviene dal vicino Sud Sudan. Molti hanno perso i genitori a causa di guerre e violenze, o si sono ritrovati soli nella concitazione della fuga. In Etiopia come altrove, un bambino o una bambina soli, rischiano la vita.

Possono facilmente diventare vittime di violenze e abusi, sfruttamento, finire nelle mani di trafficanti spietati o essere reclutati come bambini soldato. Il tuo aiuto può garantire loro protezione nei nostri centri di accoglienza, come quello allestito a Nguenyyiel, in Gambella.

“Il desiderio che hanno questi bambini di sopravvivere è straordinario. Con un’adeguata protezione e cura nei campi, possiamo dargli una speranza” (Mmone Moletsane, Child Protection Officer, UNHCR Etiopia).

Qui facciamo tutto il possibile innanzitutto per riunirli con le loro famiglie. Hanno bisogno di tante cure. Hanno bisogno di supporto medico, psicologico, di giocare con i loro coetanei, e di programmi educativi che li aiutino giorno dopo giorno, a superare i traumi che hanno subito.

Appello Unicef: Tu puoi garantire a un bambino rifugiato, rimasto solo, la protezione e la cura di cui ha tanto bisogno.
[Unhcr]