COMBONI THAT DAY

Papa: Appello per la Giornata mondiale di preghiera contro la tratta

Giovedì 8 febbraio 2018
Ieri, dopo il saluto ai gruppi di fedeli nel corso dell’Udienza Generale, Papa Francesco ha rivolto un appello per la Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta che ricorre oggi, 8 febbraio. Il Santo Padre ha invitato “tutti, cittadini e istituzioni, a unire le forze per prevenire la tratta e garantire protezione e assistenza alle vittime”. “L'8 febbraio, memoria liturgica di Santa Giuseppina Bakhita, ricorre la Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta. Il tema di quest’anno è ‘Migrazione senza tratta. Sì alla libertà! No alla schiavitù!’. Avendo poche possibilità di canali regolari, molti migranti decidono di avventurarsi per altre vie, dove spesso li attendono abusi di ogni genere, sfruttamento e riduzione in schiavitù. Le organizzazioni criminali, dedite alla tratta di persone, usano queste rotte migratorie per nascondere le proprie vittime tra i migranti e i profughi. Invito pertanto tutti, cittadini e istituzioni, a unire le forze per prevenire la tratta e garantire protezione e assistenza alle vittime. Preghiamo, tutti, affinché il Signore converta il cuore dei trafficanti – è brutta parola questa, trafficanti di persone – e dia la speranza di riacquistare la libertà a quanti soffrono per questa piaga vergognosa.” [Zenit]

JosephineBahkita-1

8 Febbraio
Giuseppina Bakhita
La schiava al servizio della speranza vera

Esistono vite la cui storia è un inno alla speranza che consola. Tra di esse c’è quella di santa Giuseppina Bakhita, suora canossiana morta a Schio (Vicenza) nel 1947. I primi anni della sua esistenza – era nata nel 1868 in Darfur – furono segnati dalla schiavitù: tra il 1877 e il 1882 passò da un padrone all’altro, tra atroci sofferenze. Venne poi comprata dal console italiano di Karthoum, Callisto Legnani, che, una volta tornato in Italia la affidò a una famiglia di amici di Mirano (Venezia) e diventò la bambinaia della figlia Alice. Per un periodo venne quindi inviata assieme alla bimba nel collegio retto dalle Canossiane a Venezia. Qui conobbe Cristo e trovò la vocazione: nel 1890 ricevette il Battesimo e nel 1896 emise i voti. Da religiosa a Schio, poi, fu per 50 anni un esempio di santità. Letture: Eb 13,1-8; Sal 26; Mc 6,14-29. [Matteo Liut – Avvenire].


‘Migrazione senza tratta. Sì alla libertà! No alla schiavitù!’.


‘Migrazione senza tratta. Sì alla libertà! No alla schiavitù!’.