Missione, apostolato della gioventù, vocazione e formazione nell’Africa francofona

Immagine

Martedì 14 agosto 2018
L'Assemblea Continentale dell'Africa francofona (Centrafrica, Repubblica democratica del Congo, Chad e Togo-Ghana-Benin) è diventata ormai una tradizione. Dopo Nairobi nel 2000, Cotonou nel 2002, Lomé nel 2004, Cotonou nel 2007, Kinshasa nel 2011, Sarh nel 2013, Lomé nel 2014 e Cotonou nel 2016, ecco l'ottavo incontro della formazione francofona si svolge a Kinshasa, (RDC), dal 1 al 15 agosto 2018, sotto il tema: Missione, apostolato della gioventù/vocazione e formazione in Africa oggi.

Ci sono tre membri del Segretariato Generale della Formazione, P. John Baptist Opargiw, P. Fermo Bernasconi e P. Elias Sindjalim; P. Fidèle Katsan, Superiore della Delegazione del Ciad e Coordinatore continentale  della formazione per l'Africa francofona, i promotori vocazionali e formatori del pre-postulato, postulato, noviziato e scolasticato provenienti dalle Delegazioni del Ciad e Centrafrica e dalla Provincia del Congo. La Provincia del Togo-Ghana-Benin è rappresentata solo da P. Léonard Ndjadi, perché gli altri quattro confratelli non hanno potuto ottenere in tempo il visto d'ingresso in Congo. Prendiamo atto anche dell'assenza degli animatori provinciali della formazione permanente, che in linea di principio dovrebbero essere presenti.

Nelle sue parole, all'inizio della riunione, P. John Baptist Opargiw, spiega l'evento nel contesto generale del nostro Istituto (processo di rivisitazione e la revisione della Regola di Vita, l'attuazione dell'ultimo Capitolo Generale 2015, l'Assemblea di Maia 2017) e della Chiesa (Sinodo dei Vescovi sulla gioventù). Ha definito questa Assemblea non come un organo decisionale, ma come una guida per il miglioramento e il rinnovo della nostra formazione. Conclude dicendo che alcune questioni come Giustizia, Pace e Integrità della Creazione ci invitano a riflettere di più per rispondere alle diverse sfide della formazione come un processo olistico e continuo.

L'incontro ha avuto tre momenti: un momento di formazione permanente (sulla Nuove Tecnologie d’Informazione e  Comunicazione (NTIC) e, i temi legati alla formazione comboniana stessa e infine la Giustizia, Pace e Integrità del Creato). Il secondo momento è l'Assemblea subcontinentale seguito dal Consiglio subcontinentale. Una ventina di confratelli hanno partecipato all'incontro.