COMBONI, QUEL GIORNO

Sud Sudan il Papa “non dimentica”

Papa Francesco “non dimentica” la popolazione diventata vittima del conflitto “sanguinario e disumano” in atto nel Sud Sudan. E anche se attualmente non può recarsi nel Paese, vuole comunque far sentire la sua vicinanza attraverso dei gesti di solidarietà concreta. Lo ha dichiarato il cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Il Papa per il Sud Sudan”, avvenuta mercoledì 21 giugno 2017 nella Sala Stampa della Santa Sede. Rivolgendosi ai giornalisti, il prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale ha precisato che il progetto sostiene opere già avviate nei campi della sanità, dell’educazione e dell’agricoltura. L’aiuto complessivo devoluto dal Papa è di 460.000 euro.

Giovedì 22 giugno 2017 Presentazione da parte del cardinale Turkson di una iniziativa di solidarietà vaticana. Papa Francesco “non dimentica” la popolazione diventata vittima del conflitto “sanguinario e disumano” in atto nel Sud Sudan. E anche se attualmente non può recarsi nel Paese, vuole comunque far sentire la sua vicinanza attraverso dei gesti di solidarietà concreta. Lo ha dichiarato il cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Il Papa per il Sud Sudan”, avvenuta mercoledì 21 giugno nella Sala Stampa della Santa Sede. [Testo: Zenit. Foto: Paul Jeffrey].
Wednesday, June 21, 2017 I cannot forget – writes the scholastic Mario Vincenzo Pellegrino, Comboni missionary in South Sudan – the amazing experience of my first arrival in the midst of my beloved people of Nyal, in South Sudan, on the past 3rd February 2017. When I got off the helicopter at the end of the trip all the way from Juba, my attention was immediately attracted by the songs and dances of so many people who were carrying nice flags: they were full of joy. Immediately a young man called Koffin left the crowd and reached the helicopter.
Quarta-feira, 21 de Junho de 2017 O P. Manuel Augusto Lopes Ferreira, comboniano português, apresentou o tema “A reconfiguração do Instituto à luz da nossa história” durante o Simpósio dos 150 anos da fundação do Instituto dos Missionários Combonianos, que se realizou de 26 de Maio a 1 de Junho desta ano, na Casa Generalícia, em Roma. A reflexão, diz o P. Manuel Augusto, pretende fazer um percurso histórico, “para ver como o nosso percurso desde a fundação até hoje nos pode iluminar na tarefa da configuração que temos de fazer no presente”.
Mercoledì 21 giugno 2017 La solennità del Sacro Cuore di Gesù si celebra il prossimo venerdì 23 giugno. Per l’occasione P. Carmelo Casile, missionario comboniano, ha preparato una riflessione intitolata “Riparatori con Cristo sulle orme di san Daniele Comboni”. Dice P. Carmelo: “Questa riflessione ci porterà a chiederci che cosa vuol dire per noi oggi avere un cuore missionario alla luce del Mistero del Cuore di Gesù e di come l’ha vissuto il suo discepolo Daniele Comboni”.
Martedì 20 giugno 2017 L’incontro è avvenuto alla vigilia della Giornata Mondiale del Rifugiato che oggi si celebra. Prima dell’apertura del Convegno ecclesiale della diocesi di Roma, papa Francesco ha incontrato ieri sera, lunedì 19 giugno 2017, nel Salone del Palazzo dei Canonici alcune famiglie di immigrati ospitati in varie parrocchie romane in seguito al suo appello lanciato durante l’Angelus di domenica 6 settembre 2015. Lo ha reso noto un comunicato del Vicariato di Roma.
Martedì 20 giugno 2017 La grave crisi politica del Brasile al centro della puntata di Atlante del 17 e 18 giugno 2017. Il presidente Michel Temer, coinvolto in uno scandalo di tangenti, è stato assolto dal Tribunale superiore elettorale con quattro voti a favore e tre contro e resta quindi in carica. La vicenda però mostra un Paese dominato dalla corruzione e in cui poteri finanziari e multinazionali la fanno da padroni. Al microfono di Giorgia Bresciani il missionario P. Dario Bossi [nella foto], superiore provinciale dei comboniani in Brasile e il giornalista Paolo Manzo, che vive e lavora a San Paolo. [Cliccare qui per sentire la breve intervista su Radio In Blu].
Martedì 20 giugno 2017 Presso il Centro Internazionale di Animazione Missionaria (CIAM) a Roma si è tenuto dal 13 al 18 febbraio 2017 un seminario di studi sul rapporto tra Laici e Missione. L'iniziativa è nata in risposta alla crescente preoccupazione dei responsabili dell'animazione missionaria nelle comunità cristiane e alla positiva integrazione dei laici nella cooperazione missionaria tra le Chiese. La questione è oggetto di frequenti dibattiti e approfondimenti tra i Direttori nazionali delle Pontificie Opere Missionarie, che cercano risposte a questo arricchente fenomeno ecclesiale.
Martes, 20 de junio 2017 Son las 8 de la noche en el Nuevo Milenio, uno de los barrios más vulnerados de Tumaco. Niños están jugando futbol en una calle hecha por basura, aserrín y tablas de madera. De vez en cuando el balón se les escapa por debajo de las casas palafíticas construidas sobre las mareas de la costa Pacífica. Las madres los están llamando a comer porque a estas horas ya no hay que estar en la calle. En el barrio hay grupos armados y se escuchan tiros. Ha habido muchos muertos últimamente. Unos 20 soldados están patrullando por las calles del Nuevo Milenio, pero tampoco les brindan seguridad a los vecinos. Así que mejor encerrarse.
Martedì 20 giugno 2017 Una iniziativa di formazione sulla missione, sulla ministerialità per l’oggi e qui, per noi missionari e per la chiesa italiana, che sarà al CUM di Verona nei prossimi giorno 6-8 luglio 2017. Questo laboratorio è organizzato da MISSIO (CEI), CIMI (istituti missionari) e SUAM (animatori missionari) in Italia. Sarà un momento importante, qualificato e interessante di formazione missionaria. Chi volesse e potesse partecipare è sufficiente fare direttamente l’iscrizione.
Martedì 20 giugno 2017 Con lo sviluppo di nuovi quadri istituzionali e normativi internazionali, – come il Global Compact 2018: uno sui rifugiati e uno sui migranti – gli Stati dovrebbero non soltanto assicurare una più efficace ed effettiva condivisione di responsabilità in risposta ai vasti movimenti, ma anche accettare l'opportunità di riconoscere e valorizzare i tanti modi in cui rifugiati e migranti contribuiscono alle comunità ospitanti. [Rifugiati: un'opportunità per crescere insieme. Dichiarazione ecumenica congiunta in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2017].
Giovedì 22 giugno 2017 Presentazione da parte del cardinale Turkson di una iniziativa di solidarietà vaticana. Papa Francesco “non dimentica” la popolazione diventata vittima del conflitto “sanguinario e disumano” in atto nel Sud Sudan. E anche se attualmente non può recarsi nel Paese, vuole comunque far sentire la sua vicinanza attraverso dei gesti di solidarietà concreta. Lo ha dichiarato il cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson in occasione della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Il Papa per il Sud Sudan”, avvenuta mercoledì 21 giugno nella Sala Stampa della Santa Sede. [Testo: Zenit. Foto: Paul Jeffrey].
Mercoledì 21 giugno 2017
La solennità del Sacro Cuore di Gesù si celebra il prossimo venerdì 23 giugno. “Viviamo questa festa così cara a tutti noi con lo sguardo fisso nel Cuore di Gesù, lasciandoci arricchire con la testimonianza di coloro che ci hanno preceduto lungo la storia del nostro Istituto e impegnandoci sempre di più nella fedeltà quotidiana ai valori del Vangelo. Buona Festa del Sacro Cuore! Nell’anno del 150° della Fondazione del nostro Istituto” (Consiglio Generale).
Notiziario Mensile dei Missionari Comboniani del Cuore di Gesù
Il 20 giugno è la Giornata mondiale del rifugiato – storia di Alidad [3:10]
Volti del Simposio per i 150 anni dell’Istituto comboniano [03:12]
Papa: Intenzione di preghiera del mese di giugno 2017 [01:14]