COMBONI, QUEL GIORNO

Giornata mondiale del Migrante e Rifugiato che sarĂ  celebrata il 14 gennaio 2018

“Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati” è il tema del messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale del Migrante e Rifugiato che sarà celebrata il 14 gennaio 2018. Un messaggio ricco di proposte concrete, perché tutte le Chiese si impegnino a promuovere queste buone prassi. Tante buone pratiche per affrontare in maniera chiara e pragmatica il fenomeno delle migrazioni. Perché, se si vuole, le soluzioni si trovano. Dai visti umanitari o per motivi di studio ai programmi di sponsorship, dai canali umanitari ai ricongiungimenti familiari, dalla regolarizzazione di chi vive da tempo in un Paese di accoglienza senza documenti fino alla cittadinanza secondo lo ius soli. Sono le tante proposte e indicazioni contenute nel Messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale del migrante e rifugiato che sarà celebrata il 14 gennaio 2018 in tutte le chiese. Il messaggio, che porta la data del 15 agosto ma è stato reso noto oggi, si intitola “Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati”.

Mercoledì 23 agosto 2017 Abbiamo paura perché siamo così poco aperti alla speranza da non fare figli e percepiamo la forza e la potenza dei popoli che, anche se miseri, fanno figli. Abbiamo paura perché stiamo costruendo una Europa depressa, che lotta per l’eutanasia e il suicidio, come fossero diritti, e non abbiamo più la forza e la voglia di lottare per la vita. #nonabbiamopaura, ecco l’hashtag che ha impazzato in rete. Ma non è vero. Il furgone assassino, i corpi a terra, l’uccisione dei terroristi. Si chiude una settimana shock. E dopo ogni tragedia, una più sorprendentemente devastante dell’altra, il solito circuito: sgomento, incredulità, sovraffollamento di immagini, ricostruzioni e un vociare di dolore, commenti, previsioni, accuse e interviste. Poi cala il sipario. E si fa strada una domanda inquietante: cosa accadrà domani? quando succederà di nuovo? dove? in che modo? Siamo entrati cioè nel tunnel del pensiero catastrofista. Benvenuti quindi nell’era della paura. (Foto: AFP/SIR).
Martedì 22 agosto 2017 L’opposizione keniana ha presentato ricorso alla Corte Suprema per la vittoria del Presidente uscente Uhuru Kenyatta [nella foto] nelle elezioni presidenziali dell’8 agosto da lui vinte contro Raila Odinga. Quest’ultimo ha contestato il risultato elettorale denunciando brogli nel voto elettronico (vedi Fides 9 agosto 2017). L’11 agosto la Commissione Elettorale Indipendente (IEBC) ha dichiarato la vittoria di Kenyatta con 54,27% dei voti contro Odinga che aveva ottenuto il 44,74%.
Segunda-feira, 21 de Agosto de 2017 O superior geral dos combonianos, Tesfaye Tadesse Gebresilasie, esteve a visitar durante cerca de um mês (de 13 de Julho a 14 de agosto) a província comboniana do Brasil. À comunidade do Escolasticado de São Paulo dedicou os últimos dois dias da sua estadia em terras brasileiras. Na comunidade do Escolasticado Internacional de São Paulo, vivem 18 combonianos, quatro padres e 14 escolásticos, de dez países diferentes: Quénia (3), R.D. do Congo (3), Uganda (2), Itália (2), Chade (2), Brasil (2), Zâmbia (1), Malawi (1), Togo (1), e Moçambique (1).
Saturday, August 19, 2017 “In this article – prepared by Fr. Giovanni Taneburgo for on-going formation in the Comboni Delegation of Philippines – I mean to present Comboni as a person of meaningful human relationships and of deep friendship in the spirit of Christ whose Heart is the sanctuary of Love and of Friendship. Our Founder was really taken up by the love of God and, considering so many pages of his writings, we can see clearly that for him a privileged way of living the love of God was friendship. I believe that he could be inviting us, his followers, to pray asking God to enable us to create links of  true friendship and to give us, as a great gift, a good number of friends. I am convinced that we need friends in order to live as ‘Comboni missionary disciples called to live the joy of the Gospel in the word of today’. (Theme of the 18th General Chapter. We need friends as a source of strength in our journey of life.”
Sábado, 19 de Agosto de 2017 Foi no dia 16 de Julho que celebrámos na comunidade paroquial de Rio de Loba, em Viseu, o envio da leiga missionária comboniana portuguesa, Neuza Francisco, na presença da sua família e de muitos amigos, que parte em breve para a missão de Arequipa, no Peru. Depois deste grande dia de festa missionária, a Neuza quis partilhar o que o seu coração está a sentir neste momento tão belo da sua vida. “Falo-vos de um sim que nada tem de fácil, mas tudo tem de disponível, um sim que está repleto de entrega e de amor”, escreve a Neuza.
Venerdì 18 agosto 2017 A Brescia, dal 12 al 15 ottobre, la prima manifestazione nazionale dedicata ai missionari e alle “periferie” in cui svolgono il loro servizio. Conferenze, concerti, spettacoli, incontri con autori, mostre ed eventi per tutti i tipi di pubblico. Tra gli ospiti già confermati, i cardinali Tagle, Simoni e Filoni, padre Federico Lombardi, Alejandro Solalinde, Rosemary Nyirumbe, Blessing Okoedion,  Gael Giraud. Per l'intera durata del Festival, sarà attivo lo Youth Village, con proposte ad hoc per i giovani, e in una chiesa del centro di Brescia - altra particolarità - si terrà l’adorazione eucaristica permanente, a indicare il primato di Dio che rende possibile la missione contro tutte le difficoltà.
Friday, August 18, 2017 On July 21-23, 2017 at the Comboni Postulancy House in Addis Ababa we held our annual retreat as Comboni Friends of Ethiopia. I was really looking forward to this chance to pray, worship, build our friendship and strategize. This is always a special time for me: to leave the office and get away from hustle bustle. I said: “O Lord, your ways are holy”. Earlier this year, I went on a silent retreat for a week. What better, I thought, than a week of silence for an introvert? So it was a bit of disappointment when I learned that Comboni Friends’ retreat would not be one in complete silence. But God continued to surprise me and make me laugh.
Jueves, 17 de agosto 2017 El programa pueblo de Dios nos acerca a la primera misión de los combonianos en Sudáfrica. Aquí llegaron los misioneros hace más de 90 años, un 11 de febrero de 1924. Desde entonces no han dejado de trabajar por el Reino de Dios al servicio de la Iglesia local. María Trost es la piedra angular de los 35 misioneros combonianos que trabajan hoy en Sudáfrica. Tres de ellos, españoles. Es también el pilar en el que se sustentan sus nueve misiones; el alma de la diócesis de Witbank; un centro de espiritualidad; y el pulmón de la formación católica en una región eminentemente protestante. [Ver programa]. En la foto: P. Rafael Armada Díez de Rivera.
Monday, August 14, 2017 The Comboni Missionaries have been celebrating 150 years of foundation of their Institute, which was founded in Verona, Italy, on 1 June 1867 by Daniel Comboni. In South Sudan a whole range of activities has been organised to mark this occasion. Among them was the annual spiritual retreat that took place at Good Shepherd Peace Centre in Kit, Juba’s outskirt, from 30 July to 5 August 2017. Fr Pietro Ciuciulla [in the picture, on the left], an Assistant General in the Congregation, led the group in prayer and reflection over the seven days of spiritual exercises. The theme for reflections and prayers was related to the mercy of God and his call to evangelize in the midst of many contradictions. This topic was also connected with the 150th anniversary of the Comboni Institute.
Monday, August 14, 2017 Taking as a their theme “On the Way” from the Gospel story of the disciples on their way to Emmaus, a group of young people from Portugal, Italy, Poland and England took part in the first edition of the Summer Camp organised by the Comboni Missionaries of the London Province. The young people experienced ten days (31 July – 9 August) filled with work, meetings, reflections and prayer. The young people were offered hospitality at the parish of Roehampton, in the southern part of London and recently entrusted to the Comboni Missionaries.
Mercoledì 23 agosto 2017 Abbiamo paura perché siamo così poco aperti alla speranza da non fare figli e percepiamo la forza e la potenza dei popoli che, anche se miseri, fanno figli. Abbiamo paura perché stiamo costruendo una Europa depressa, che lotta per l’eutanasia e il suicidio, come fossero diritti, e non abbiamo più la forza e la voglia di lottare per la vita. #nonabbiamopaura, ecco l’hashtag che ha impazzato in rete. Ma non è vero. Il furgone assassino, i corpi a terra, l’uccisione dei terroristi. Si chiude una settimana shock. E dopo ogni tragedia, una più sorprendentemente devastante dell’altra, il solito circuito: sgomento, incredulità, sovraffollamento di immagini, ricostruzioni e un vociare di dolore, commenti, previsioni, accuse e interviste. Poi cala il sipario. E si fa strada una domanda inquietante: cosa accadrà domani? quando succederà di nuovo? dove? in che modo? Siamo entrati cioè nel tunnel del pensiero catastrofista. Benvenuti quindi nell’era della paura. (Foto: AFP/SIR).
Martedì 22 agosto 2017
“Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati” è il tema del messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale del Migrante e Rifugiato che sarà celebrata il 14 gennaio 2018. Un messaggio ricco di proposte concrete, perché tutte le Chiese si impegnino a promuovere queste buone prassi. Intervista a padre Fabio Baggio, sotto-segretario della Sezione Migranti & Rifugiati del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale.
Sábado, 19 de Agosto de 2017
O P. Tesfaye Tadesse Gebresilasie, superior geral dos Missionários Combonianos, realizou uma visita oficial, de 13 de Julho a 15 de Agosto, aos confrades do Brasil, acompanhado pelo superior provincial local, P. Dário Bossi. Além de querer conhecer as comunidades missionárias combonianas do Brasil, o P. Tesfaye participou na 2ª Romaria a Cacoal, o lugar aonde foi assassinado o comboniano italiano P. Ezechiele Ramin, no dia 24 de Julho de 1985. O P. Ezechiele tinha 32 anos quando deu a vida para defender os direitos à dignidade e à terra dos povos indígenas de Cacoal.
Los 150 años de los Misioneros Combonianos [16:04]
Comboni College celebrated its III Cultural Week 2017 [2:55]
P. Ezequiele Ramin: uma voz de esperança [14:39]