COMBONI, QUEL GIORNO

In Pace Christi

P. Weiss Reinhold

Data di nascita: 15/01/1936
Luogo di Nascita: Weingarten (D)

Voti temporanei: 30/10/1960
Voti perpetui: 05/02/1965
Ordinazione: 06/03/1966

Data Decesso: 29/11/2017
Luogo Decesso: Ellwangen (D)

“Con P. Weiss Reinhold ho fatto assieme il noviziato” – scrive P. Reinhold Baumann – “e frequentato la facoltà teologica di Bamberg. L’anno scorso abbiamo celebrato assieme il cinquantesimo anniversario della nostra ordinazione sacerdotale. Durante gli ultimi 20 anni siamo stati membri della comunità di Ellwangen. Mi chiedo, però: L’ho conosciuto davvero? Lui stesso magari avrebbe avuto dei dubbi. Ciò nonostante cercherò di presentarlo come l’ho visto e conosciuto”. Per la Familia Comboniana riportiamo alcuni passi di P. Reinhold.

Era nato il 15 gennaio 1936 a Weingarten/Baden-Württemberg, non lontano dal lago di Costanza. I due fratelli maggiori fondarono a Wehingen, dopo la seconda guerra mondiale, una fabbrica di lavorazione di plastica. P. Reinhold, come i suoi fratelli, si è sempre molto interessato a cose tecniche ed elettroniche e alla nascente digitalizzazione.

Da tempo P. Reinhold si sentiva attratto alla vita missionaria. Perciò andò a Bamberg, dove c’era la possibilità di fare l’esame di maturità mediante una scuola superiore serale. Sua madre aveva conosciuto un missionario comboniano e così Reinhold ha trovato alloggio presso i Missionari Comboniani e frequentato la scuola superiore dei Padri Carmelitani. Nel 1959 entrò nel noviziato di Mellatz.

È lì che ci siamo incontrati per la prima volta. Eravamo un gruppo di venti novizi. Quasi tutti venivano dal seminario. P. Reinhold era quattro anni più vecchio degli altri novizi. Aveva più esperienza di vita ed era già in possesso della patente.

Cominciarono gli anni del Concilio e “la rivoluzione del 68”. Noi giovani scolastici ci siamo sentiti protagonisti di una nuova epoca. Reinhold appariva come una persona matura e sicura di sé. I superiori avevano fiducia in lui. Lo incaricarono, pur essendo ancora scolastico, di preparare due edizioni del calendario per l’ “Opera dell’Redentore” (1964 e 1965), la seconda con la mia collaborazione. Anche nel campo spirituale tirava un’aria nuova. Noi due e P. Alois Weiss c’incontravamo ogni settimana per leggere e condividere assieme la Parola di Dio e discutere su temi teologici.

Ho l’impressione che i superiori si aspettassero molto da P. Reinhold. Dopo l’ordinazione nel 1966 lo mandarono in Sudafrica, ben fornito di macchine fotografiche, per fare delle foto e raccogliere del materiale per la rivista. Era la prima volta che i superiori permettevano una simile azione. Ritornò con oltre 3000 diapositive che si trovano ancora nell’archivio provinciale, ben catalogate e computerizzate. Credo che Reinhold sia stato il primo ad avere un computer in provincia.

Tornato dal Sudafrica, fu nominato formatore del seminario di Bad Mergentheim e nel 1970 del seminario di Milland. Dal 1975 fino al 1978 è stato cappellano militare della grande caserma di Ellwangen.

Nel 1978 è stato assegnato alla comunità di Limone. Ancora prima della riunione c’era stato uno scambio di personale tra i due Istituti. P. Weiss accettò volentieri l’assegnazione. Imparò la lingua italiana abbastanza bene. Essendo Limone un posto di villeggiatura molto caro ai turisti tedeschi, parecchi vivono lì quasi tutto l’anno o durante la stagione estiva, molti visitavano la casa del Fondatore. Poco a poco scoprirono in P. Weiss un buon interlocutore sempre disponibile a dare buoni consigli e anche a offrire la direzione spirituale.

Nel 1987 fu assegnato alla DSP e nominato superiore della piccola comunità di Pöcking fino alla soppressione nel 1989. Da 1989 fino a 1993 ha lavorato nella comunità di Ellwangen come superiore e dal 1993 fino a 1996 come segretario provinciale a Bamberg. Dal 1997 fino alla sua morte è stato membro della comunità di Ellwangen.

A Ellwangen ha fatto il direttore spirituale dei confratelli anziani e collaborato volentieri nelle parrocchie della zona. Allo stesso tempo si è dedicato alle ricerche su Comboni. Durante gli anni a Limone aveva scoperto la sua figura. Era il tempo della riunione dei due Istituti (1979), del centenario della morte (1981) e più tardi della sua beatificazione e canonizzazione. P. Reinhold tradusse parecchie lettere di Comboni in lingua tedesca.

Per i suoi seri problemi di salute, non è mai partito per la missione.

Infine, vorrei menzionare anche il gruppo biblico che si radunava regolarmente nella nostra casa e di cui era l’animatore spirituale.

Il Padre riposa ora nel cimitero di Ellwangen, accanto ad altri 68 nostri confratelli, 40 Padri e 28 Fratelli. (P. Reinhold Baumann)