Carissimi economi e procuratori,

dopo un’assemblea generale e la consulta di ottobre non poteva mancare un numero di EUR-News. A dire il vero il Consiglio Generale sta ancora lavorando e non mi ha ancora dato le conclusioni sugli argomenti presentati, però per non perdere l’occasione del resoconto di ottobre invio subito questo numero di informazioni sulla base di quel che mi è dato di sapere.

008 – Assemblea generale. E’ stato un momento importante per noi tutti, i molti principianti e gli esperti amministratori, e spero anche per l’Istituto, nella misura in cui ha rafforzato l’impegno e le conoscenze degli economi che lavoreranno nei prossimi anni a favore delle province. Il verbale dell’assemblea è già stato inviato a tutti, presenti ed assenti, ed ai Superiori provinciali. Ringraziamo P. Giorgio Barcellan, per l’immenso lavoro che ha svolto, quasi tutta la relazione così come l’avete ricevuta. Mi sono permesso di fare una prefazione alla relazione, nella quale ho inteso mettere in rilievo i punti salienti di quanto è stato detto, anche in vista del prossimo Capitolo generale, punti da riprendere e sviluppare: la forza dell’ideale comboniano che deve animare anche l’aspetto economico della nostra vita, le precauzioni e previdenze da adottare per il futuro prossimo dell’istituto e le applicazioni e sviluppo della solidarietà vissuta in tutte le sue forme.

009 – Il CD-ROM degli Scritti del Comboni porta il titolo “Vostro per sempre, Comboni”. E’ finalmente terminato in una sola edizione che comprende le lingue italiana, spagnola e francese. Stiamo soltanto aspettando una traduzione in francese delle spiegazioni che saranno inserite per l’uso ed il funzionamento. Il grosso della spesa sarà a carico dell’amministrazione generale, il prezzo ai confratelli sarà fissato sui 15-20 Euro e sarà in distribuzione a breve termine.

010 – Il Direttorio Generale per l’economia sarà approvato dal Consiglio generale in questa consulta di ottobre. Sostanzialmente saranno accettate le proposte dell’Assemblea degli economi. Al più presto sarà stampato ed inviato a tutte le province ed economi provinciali. Sottolineo alcuni passi di carattere tecnico:

-          Tutte le richieste di finanziamento di progetti, fatte a Province diverse dalla provincia d’origine di chi firma il progetto, devono passare attraverso l’economato generale se la richiesta è superiore a USD 5.000.

-          Nello statuto del Fondo Generale Ammalati è stato accettato il principio di rimborso delle spese di viaggio di ritorni urgenti per motivi di salute. Il CG ha ritenuto opportuno di fissare che il 50% rimane a carico della provincia.

-          La franchigia è stata ridotta a USD 150.

Il nuovo direttorio entrerà in vigore dal 1 Gennaio 2003. 

011 – In fase di preventivo l’Amministrazione generale continua i lavori straordinari a Cracovia e termina con Parigi. Tra le uscite straordinarie più incidenti sul bilancio avremo il Capitolo generale in Settembre 2003 e la possibile canonizzazione del Beato Daniele Comboni, probabilmente in ottobre 2003.

Naturalmente approfitto dell’occasione per ricordare anche a voi la necessità di preparare il vostro bilancio consuntivo e preventivo: aspetto da parte vostra il solito resoconto, completo in tutte le sue parti; è quindi il momento di ricordare anche alle comunità il tempo di inviare il loro bilancio. Cerchiamo di attuare quanto ci siamo detti nelle diverse parti dell’Assemblea generale, anche a questo proposito.

Il superiore generale invierà la sua tradizionale lettera di appello alle province presentando la situazione e le necessità per l’anno a venire.

012 – E’ in atto o in previsione qualche rotazione anche di economi che sono consiglieri di continente. Ciò potrebbe offrire ai Superiori Provinciali l’occasione di rinnovare l’incarico di rappresentanza del continente. Ma su questo siamo ancora a livello di gossip

A conclusione di questo numero vorrei rinnovare il mio ringraziamento a tutti i partecipanti dell’assemblea generale e la mia comprensione per le difficoltà che hanno impedito gli assenti. Credo che, anche se economicamente gli incontri sono una perdita, combonianamente sono un grande vantaggio: i nuovi trovano un’occasione di essere introdotti nel “club” degli economi e di farsi un’idea di tante cose che forse non sono dette nella loro provincia, ed i vecchi possono rendersi conto che il tempo passato a servire l’istituto nell’economia non è stato tempo perso, ma impiegato a realizzare il carisma in situazioni concrete ed a difendere valori che sono a servizio della Missione. Un grazie sincero a tutti.

A. Lwanga Guarda

Foglio di informazione dall’economato generale