Mercoledì 6 febbraio 2019
Dal 15 gennaio, la provincia del Kenya ha ricevuto una visita ufficiale da P. Jeremias dos Santos Martins, vicario generale dei comboniani. Il 1° febbraio, P. Alcides da Costa (nella foto), assistente generale, e P. Jeremias, hanno continuato la loro visita nella zona di Nairobi, la capitale del paese.

P. Jeremias durante le prime due settimane ha visitato i confratelli della regione nel nord del Kenya, dove i Missionari Comboniani sono presenti in sei comunità: due tra i Turkana, due tra i Pokot e due a Marsabit, dove vivono varie popolazioni pastoralizie, come i Borana, i Gabra, i Rendile e altre.

Con l’arrivo di P. Alcides, durante il primo fine settimana di febbraio i due assistenti generali hanno visitato la comunità di Kariobangi, alla periferia di Nairobi. Kariobangi è una grande parrocchia dove vivono i comboniani dal 1974. Di fatto è la prima presenza comboniana a Nairobi dopo la casa provinciale.

Membri della Comunità di Kariobangi da sinistra: P. Binaghi Maurizio, P. Wanjohi Thumbi Andrew, Sc. Biseka Guerlain Joachim e P. Ndagij’Imana Charles.

Dalle 6 del mattino la chiesa parrocchiale apre le porte ai fedeli che iniziano ad arrivare dagli angoli più diversi di Kariobangi, un quartiere molto popoloso con una popolazione molto giovane dalle varie regioni e tribù del Kenya. Normalmente, le persone vengono a Nairobi in cerca di lavoro o per continuare gli studi già iniziati nei loro luoghi di origine. Questo è il motivo per cui due terzi della popolazione è giovane e ha una grande voglia di lavorare e realizzare il sogno della propria vita. Una rapida occhiata all’assemblea dei cristiani riuniti per la celebrazione della messa domenicale mette in evidenza la grande maggioranza di giovani coppie,di giovani e bambini e un ridotto numero di anziani. Oltre alla Sala Parrocchiale, dedicata alla Santissima Trinità, i Missionari Comboniani si prendono cura di altri due centri di preghiera, San Daniele Comboni e San Giovanni, che potrebbero costituire altre due parrocchie in un prossimo futuro, tenendo conto del rapido aumento della popolazione che sceglie di frequentare la comunità cristiana cattolica.

Il sogno di Comboni “Vedo un futuro radioso per l’Africa” è visibile nelle tre comunità che compongono la parrocchia di Kariobangi.

Dal 4 al 9 febbraio, i comboniani che lavorano in Kenya si incontreranno in assemblea. All’ordine del giorno ci sono momenti di preghiera, revisione, valutazione e programmazione delle attività comboniane e pastorali, che permetteranno ai missionari di tornare a lavorare nelle loro missioni con rinnovato entusiasmo.

All'interno della chiesa di Kariobangi a Nairobi.