Mercoledì 25 gennaio 2023
Risale a domenica 22 gennaio l’attacco subito da un gruppo di postulanti comboniani insieme al loro formatore nella provincia del Nord Kivu, nella Repubblica Democratica del Congo. Artefici sono stati ribelli Mai-Mai, fortunatamente nessuno di loro è stato colpito a morte. Come già annunciato dal Vaticano, Papa Francesco visiterà questo Paese dal 31 gennaio al 2 febbraio 2023.

“I ribelli hanno attaccato il veicolo che tornava dal campo e che trasportava quattro postulanti comboniani insieme al loro formatore, P. Jacques Eluma. Hanno sparato senza esitazione sul veicolo” ha riferito il superiore provinciale dei Missionari Comboniani, padre Léonard Ndjadi Ndjate. “L’unico rimasto ferito – prosegue – è stato il postulante Héritier Mambaya, 22 anni, originario di Bumba che è stato ricoverato all’ospedale Matanda, nella città di Butembo”. Il provinciale non ha rivelato maggiori dettagli sulle condizioni del giovane e ha chiesto “l'intercessione di san Daniele Comboni”.

I postulanti comboniani con il loro formatore. L'unico ferito è stato il postulante Héritier Mambaya,
nella foto, il terzo da sinistra.

“Si tratta di un attacco barbaro e criminale contro innocenti – ha denunciato padre Léonard –. Deploriamo l'incapacità delle forze dell'ordine di proteggere le popolazioni dell'Est. Chiediamo di pregare per la pace in questa regione e in tutta l'Africa. Dio conceda ai nostri ragazzi una pronta guarigione”. La situazione nel Nord Kivu rimane tesa, con numerosi gruppi ribelli e tensione tra Rwanda e Repubblica Democratica del Congo, che accusa il primo di finanziare le formazioni armate.
[
AP – Fides]